La teoria kantiana della soggettività postula un soggetto comune che riduce tutte le rappresentazioni all'unità della coscienza e che si riferisce a se stesso usando specifici atti di riferimento. I filosofi contemporanei come Strawson, Evans, McDowell e Cassam, sviluppano la concezione di Kant nel contesto di una teoria materialistica dell'autocoscienza: una visione del sé in quanto oggetto fisico fra oggetti fisici che comporta una trasformazione del soggetto trascendentale in un soggetto incorporato.

Dal soggetto trascendentale al soggetto incorporato: aspetti del dibattito su Kant

FORGIONE, Luca
2004

Abstract

La teoria kantiana della soggettività postula un soggetto comune che riduce tutte le rappresentazioni all'unità della coscienza e che si riferisce a se stesso usando specifici atti di riferimento. I filosofi contemporanei come Strawson, Evans, McDowell e Cassam, sviluppano la concezione di Kant nel contesto di una teoria materialistica dell'autocoscienza: una visione del sé in quanto oggetto fisico fra oggetti fisici che comporta una trasformazione del soggetto trascendentale in un soggetto incorporato.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Forgione - Dal soggetto trascendentale al soggetto incorporato.pdf

accesso aperto

Descrizione: Dal soggetto trascendentale al soggetto incorporato
Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: DRM non definito
Dimensione 4.1 MB
Formato Adobe PDF
4.1 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11563/5080
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact