Nella presente memoria gli Autori, al fine di fornire un miglioramento in termini di esigenze dinamiche dei convogli e fisiologiche dei passeggeri tramite l’uso di curve di transizione a gradiente di curvatura progressivo, analizzano l’impiego in campo ferroviario di una curva originale chiamata biparametrica, pervenendo in ultimo alla sua accettabilità funzionale per confronto con la nota parabola cubica.

Curve di transizione a gradiente di curvatura progressivo: la curva biparametrica nelle ferrovie

AGOSTINACCHIO, Michele;
1984

Abstract

Nella presente memoria gli Autori, al fine di fornire un miglioramento in termini di esigenze dinamiche dei convogli e fisiologiche dei passeggeri tramite l’uso di curve di transizione a gradiente di curvatura progressivo, analizzano l’impiego in campo ferroviario di una curva originale chiamata biparametrica, pervenendo in ultimo alla sua accettabilità funzionale per confronto con la nota parabola cubica.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11563/3712
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact