Il presente studio esamina, arricchendolo di alcune elaborazioni e riflessioni, lo stato dell’arte sulle metodologie di stima del costo medio degli incidenti stradali e sui valori conseguiti in alcuni paesi oltre che in Italia. La finalità è quella di fornire delle indicazioni circa gli ordini di grandezza da adottare nelle valutazioni dei progetti di trasporto e promuovere una riflessione di tipo metodologico nonché proporre ulteriori spunti di approfondimento sul tema, dal momento che a tutt’oggi non si dispone di valori sufficientemente attendibili e generalizzabili. Il primo paragrafo riferisce dello sviluppo della metodologia dagli anni ’50 ad oggi sottolineando come l’elemento del costo di incidente più difficilmente determinabile è rappresentato dal costo sociale dei morti e dei feriti. Si esamina quindi, nel secondo paragrafo, lo stato dell’arte circa il valore della vita statistica proponendo un confronto critico dei valori adottati per differenti finalità nei più importanti paesi del mondo e dell’Unione Europea. Quanto attiene all’Italia sul tema è discusso nel paragrafo tre, dove si raccolgono e analizzano i risultati di uno specifico studio allegato al Conto Nazionale dei Trasporti 2004. L’articolo si conclude con alcune elaborazioni di sintesi e considerazioni finali presentate nel paragrafo 4.

La stima del costo sociale medio degli incidenti stradali: metodologie e valori

PETRUCCELLI, Umberto
2007

Abstract

Il presente studio esamina, arricchendolo di alcune elaborazioni e riflessioni, lo stato dell’arte sulle metodologie di stima del costo medio degli incidenti stradali e sui valori conseguiti in alcuni paesi oltre che in Italia. La finalità è quella di fornire delle indicazioni circa gli ordini di grandezza da adottare nelle valutazioni dei progetti di trasporto e promuovere una riflessione di tipo metodologico nonché proporre ulteriori spunti di approfondimento sul tema, dal momento che a tutt’oggi non si dispone di valori sufficientemente attendibili e generalizzabili. Il primo paragrafo riferisce dello sviluppo della metodologia dagli anni ’50 ad oggi sottolineando come l’elemento del costo di incidente più difficilmente determinabile è rappresentato dal costo sociale dei morti e dei feriti. Si esamina quindi, nel secondo paragrafo, lo stato dell’arte circa il valore della vita statistica proponendo un confronto critico dei valori adottati per differenti finalità nei più importanti paesi del mondo e dell’Unione Europea. Quanto attiene all’Italia sul tema è discusso nel paragrafo tre, dove si raccolgono e analizzano i risultati di uno specifico studio allegato al Conto Nazionale dei Trasporti 2004. L’articolo si conclude con alcune elaborazioni di sintesi e considerazioni finali presentate nel paragrafo 4.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Petruccelli 4 - Stima costo incidenti.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: DRM non definito
Dimensione 5.15 MB
Formato Adobe PDF
5.15 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11563/2654
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact