I personaggi mitologici di Telefo e di Filottete sono utilizzati da Ovidio relegato con una certa frequenza nella sua poesia in ragione del vulnus da Ovidio stesso subito. Il poeta sfrutta la guarigione dei due eroi per auspicare per sé un alleggerimento della pena subita,

Il relegato e il mito. Telefo, Filottete e il 'vulnus' di Ovidio

DI GIOVINE, Carlo Vittorio
2007

Abstract

I personaggi mitologici di Telefo e di Filottete sono utilizzati da Ovidio relegato con una certa frequenza nella sua poesia in ragione del vulnus da Ovidio stesso subito. Il poeta sfrutta la guarigione dei due eroi per auspicare per sé un alleggerimento della pena subita,
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Telefo,Filottete.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Pre-print
Licenza: DRM non definito
Dimensione 228 kB
Formato Adobe PDF
228 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11563/2264
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact