Per l’actinidia è stato definito abbastanza adeguatamente che il contenuto di calcio (Ca) incide sulla conservabilità dei frutti. In considerazione del fatto che questo frutto giunge al consumatore finale molto tempo dopo la raccolta, è necessario garantire un adeguato contenuto di Ca nei frutti al fine di mantenere nel tempo gli standard qualitativi. È stato osservato che in frutti sviluppatisi in condizioni favorevoli di radiazione, si ha un accumulo di calcio (Ca) maggiore rispetto a quelli soggetti a condizioni di ombreggiamento. Si presentano gli effetti della esposizione alla luce e del movimento dell’aria sull’accumulo degli elementi minerali in frutti di actinidia (cv Hayward) con particolare riferimento al Ca. La dinamica di accumulo di tale elemento viene discussa in relazione a recenti studi condotti su aspetti morfo-fisiologici del frutto. La funzionalità xilematica, la traspirazione del frutto, la vitalità dei tricomi, la conducibilità idraulica mostrano modifiche significative durante le prime 8-10 settimane dopo la piena fioritura. Ognuno di questi può contribuire a spiegare la precoce interruzione dell’accumulo del Ca nel frutto. Alcune prospettive di ricerca future, nonché accorgimenti pratici per favorire l’accumulo del Ca vengono discusse.

Dallo studio degli aspetti morfo-fisiologici del frutto alle indicazioni pratiche per il miglioramento della qualità

DICHIO, Bartolomeo;MONTANARO, Giuseppe;LANG, Alexander;MAZZEO, Mariarosaria;XILOYANNIS, Cristos
2007

Abstract

Per l’actinidia è stato definito abbastanza adeguatamente che il contenuto di calcio (Ca) incide sulla conservabilità dei frutti. In considerazione del fatto che questo frutto giunge al consumatore finale molto tempo dopo la raccolta, è necessario garantire un adeguato contenuto di Ca nei frutti al fine di mantenere nel tempo gli standard qualitativi. È stato osservato che in frutti sviluppatisi in condizioni favorevoli di radiazione, si ha un accumulo di calcio (Ca) maggiore rispetto a quelli soggetti a condizioni di ombreggiamento. Si presentano gli effetti della esposizione alla luce e del movimento dell’aria sull’accumulo degli elementi minerali in frutti di actinidia (cv Hayward) con particolare riferimento al Ca. La dinamica di accumulo di tale elemento viene discussa in relazione a recenti studi condotti su aspetti morfo-fisiologici del frutto. La funzionalità xilematica, la traspirazione del frutto, la vitalità dei tricomi, la conducibilità idraulica mostrano modifiche significative durante le prime 8-10 settimane dopo la piena fioritura. Ognuno di questi può contribuire a spiegare la precoce interruzione dell’accumulo del Ca nel frutto. Alcune prospettive di ricerca future, nonché accorgimenti pratici per favorire l’accumulo del Ca vengono discusse.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11563/21997
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact