Nell’antichità si credeva che in natura vi fossero delle particolari energie di affinità e contrasto che connettevano i vari elementi dell’universo. Un particolare legame era quello tra piante, pietre e animali con i sette pianeti individuati dagli antichi, che comprendevano anche il Sole e la Luna. Le corrispondenze tra questi elementi naturali e i corpi celesti sono messe in luce da alcuni opuscoli editi nel Catalogus Codicum Astrologorum Graecorum, una raccolta di excerpta di manoscritti astrologici conservati nelle maggiori biblioteche europee. Questo articolo si propone di ripercorrere i diversi trattati che discutono delle piante, delle pietre e degli animali associati ai pianeti, rivolgendosi in particolare alla Luna. Saranno analizzate anche le proprietà delle specie e i loro impieghi nella magia e medicina, con l’intento di mostrare alcune pratiche di magia naturale diffuse nel mondo antico.

Piante, pietre e animali tra magia e astrologia

Freni Giulia
2021-01-01

Abstract

Nell’antichità si credeva che in natura vi fossero delle particolari energie di affinità e contrasto che connettevano i vari elementi dell’universo. Un particolare legame era quello tra piante, pietre e animali con i sette pianeti individuati dagli antichi, che comprendevano anche il Sole e la Luna. Le corrispondenze tra questi elementi naturali e i corpi celesti sono messe in luce da alcuni opuscoli editi nel Catalogus Codicum Astrologorum Graecorum, una raccolta di excerpta di manoscritti astrologici conservati nelle maggiori biblioteche europee. Questo articolo si propone di ripercorrere i diversi trattati che discutono delle piante, delle pietre e degli animali associati ai pianeti, rivolgendosi in particolare alla Luna. Saranno analizzate anche le proprietà delle specie e i loro impieghi nella magia e medicina, con l’intento di mostrare alcune pratiche di magia naturale diffuse nel mondo antico.
2021
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11563/174106
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? 1
social impact