La memoria esamina il calcolo dinamico della sovrastruttura ferroviaria valutando in modo più aderente alla realtà il legame esistente tra velocità dei convogli e moti vibratori indotti nella sovrastruttura stessa. Partendo dalla soluzione analitica delle equazioni di equilibrio dinamico con il metodo della trasformata di Fourier, vengono proposti due modelli matematici capaci di simulare il comportamento dinamico della sovrastruttura con un livello di precisione sia approssimato che rigoroso. A tal fine particolare attenzione viene posta nella definizione dei contributi inerziali e viscosi relativi ai materiali e alla geometria delle diverse parti strutturali. Le risultanze dello studio consentono di formulare interessanti considerazioni, inerenti la risposta dinamica dell’ interazione armamento-massicciata-piattaforma ferroviaria, molto utili da un punto di vista progettuale. In ultimo, tramite confronto con il tradizionale metodo statico, si dimostra come non sia possibile prescindere da una valutazione dinamica qualora si operi nell’ ambito dell’ alta velocità ferroviaria e cioè quando gli effetti vibratori diventano preminenti nell’analisi del comportamento tenso-deformativo della sovrastruttura per trasporto su ferro.

Modellazione dinamica dell’interazione armamento-massicciata-piattaforma ferroviaria e confronto con l’analisi statica

AGOSTINACCHIO, Michele;DIOMEDI, Maurizio
1995

Abstract

La memoria esamina il calcolo dinamico della sovrastruttura ferroviaria valutando in modo più aderente alla realtà il legame esistente tra velocità dei convogli e moti vibratori indotti nella sovrastruttura stessa. Partendo dalla soluzione analitica delle equazioni di equilibrio dinamico con il metodo della trasformata di Fourier, vengono proposti due modelli matematici capaci di simulare il comportamento dinamico della sovrastruttura con un livello di precisione sia approssimato che rigoroso. A tal fine particolare attenzione viene posta nella definizione dei contributi inerziali e viscosi relativi ai materiali e alla geometria delle diverse parti strutturali. Le risultanze dello studio consentono di formulare interessanti considerazioni, inerenti la risposta dinamica dell’ interazione armamento-massicciata-piattaforma ferroviaria, molto utili da un punto di vista progettuale. In ultimo, tramite confronto con il tradizionale metodo statico, si dimostra come non sia possibile prescindere da una valutazione dinamica qualora si operi nell’ ambito dell’ alta velocità ferroviaria e cioè quando gli effetti vibratori diventano preminenti nell’analisi del comportamento tenso-deformativo della sovrastruttura per trasporto su ferro.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11563/16232
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact