In un rapporto sull’impatto delle nuove tecnologie sull’insegnamento, la Commissione Europea ha rilevato un ritardo generalizzato degli stati membri nell’utilizzo delle tecnologie in ambito educativo. Il rapporto riportava le considerazioni di un gruppo di esperti incaricato dalla Commissione di circostanziare i problemi principali e di illustrare una serie di buone pratiche, con particolare riferimento al settore dell’insegnamento delle lingue straniere. Secondo gli esperti, l’origine del problema non andava individuata nel “timore” o nella mancanza di gradimento delle tecnologie da parte degli insegnanti, soprattutto nel caso in cui questi erano stati messi nella condizione di verificarne le reali potenzialità. Il problema sembrava, invece, consistere proprio nella mancanza di una formazione specifica che permettesse loro di acquisire le “new literacies” necessarie per indurli ad adottare in classe le tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Partendo da queste considerazioni, urge rivedere la formazione degli insegnanti affinchè non pensino più alla competenza digitale come una competenza accessoria ma bensi ad una competenza di base necessaria ad affrontare le sfide del futuro.

Formazione dei docenti e nuove tecnologie

FABIANO
2018

Abstract

In un rapporto sull’impatto delle nuove tecnologie sull’insegnamento, la Commissione Europea ha rilevato un ritardo generalizzato degli stati membri nell’utilizzo delle tecnologie in ambito educativo. Il rapporto riportava le considerazioni di un gruppo di esperti incaricato dalla Commissione di circostanziare i problemi principali e di illustrare una serie di buone pratiche, con particolare riferimento al settore dell’insegnamento delle lingue straniere. Secondo gli esperti, l’origine del problema non andava individuata nel “timore” o nella mancanza di gradimento delle tecnologie da parte degli insegnanti, soprattutto nel caso in cui questi erano stati messi nella condizione di verificarne le reali potenzialità. Il problema sembrava, invece, consistere proprio nella mancanza di una formazione specifica che permettesse loro di acquisire le “new literacies” necessarie per indurli ad adottare in classe le tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Partendo da queste considerazioni, urge rivedere la formazione degli insegnanti affinchè non pensino più alla competenza digitale come una competenza accessoria ma bensi ad una competenza di base necessaria ad affrontare le sfide del futuro.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Supplemento_Nodo 2018.pdf

accesso aperto

Tipologia: Pdf editoriale
Licenza: DRM non definito
Dimensione 970.85 kB
Formato Adobe PDF
970.85 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11563/144968
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact