Per l’educazione ambientale, come per qualsiasi disciplina, l’apprendimento non può prescindere dalla necessità di partire dal soggetto, dal suo mondo: educare all’ambiente significa, infatti, rendere consapevoli delle peculiarità del proprio territorio, delle sue problematiche e delle ricadute che le proprie scelte hanno su di esso. Del resto i più validi orientamenti pedagogici ritengono determinante la vicinanza tra soggetto che apprende e oggetto di studio: un’esperienza di apprendimento, vissuta solo cognitivamente, non è tanto efficace quanto una vissuta anche praticamente, ovvero in situazione, sperimentando i contenuti della formazione. Questo lavoro parte trattando le principali tematiche dell’ambiente, la sua tutela, la sostenibilità dello sviluppo e la qualità della vita, per poi soffermarsi, considerando l’importanza di partire da una base tangibile (il proprio territorio), sulla Riserva naturale dei Calanchi di Montalbano Jonico come luogo privilegiato per condurre i ragazzi, fin dalla giovane età, alla formazione di una coscienza responsabile e partecipe verso l’ambiente che lo circonda. Studi geologici condotti per oltre un ventennio lungo la collina su cui sorge Montalbano Jonico hanno consentito di ricostruire in dettaglio la storia dell’evoluzione stratigrafico-ambientale di quello che era il fondale di un paleomare esistito nel Quaternario (circa 1,8 milioni di anni fa).

I Calanchi di Montalbano Jonico: un laboratorio naturale rivolto ai bambini della scuola dell’infanzia

SOFO, Adriano;
2014

Abstract

Per l’educazione ambientale, come per qualsiasi disciplina, l’apprendimento non può prescindere dalla necessità di partire dal soggetto, dal suo mondo: educare all’ambiente significa, infatti, rendere consapevoli delle peculiarità del proprio territorio, delle sue problematiche e delle ricadute che le proprie scelte hanno su di esso. Del resto i più validi orientamenti pedagogici ritengono determinante la vicinanza tra soggetto che apprende e oggetto di studio: un’esperienza di apprendimento, vissuta solo cognitivamente, non è tanto efficace quanto una vissuta anche praticamente, ovvero in situazione, sperimentando i contenuti della formazione. Questo lavoro parte trattando le principali tematiche dell’ambiente, la sua tutela, la sostenibilità dello sviluppo e la qualità della vita, per poi soffermarsi, considerando l’importanza di partire da una base tangibile (il proprio territorio), sulla Riserva naturale dei Calanchi di Montalbano Jonico come luogo privilegiato per condurre i ragazzi, fin dalla giovane età, alla formazione di una coscienza responsabile e partecipe verso l’ambiente che lo circonda. Studi geologici condotti per oltre un ventennio lungo la collina su cui sorge Montalbano Jonico hanno consentito di ricostruire in dettaglio la storia dell’evoluzione stratigrafico-ambientale di quello che era il fondale di un paleomare esistito nel Quaternario (circa 1,8 milioni di anni fa).
978-1-326-30860-5
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
De Michele cover.pdf

accesso aperto

Descrizione: Cover
Tipologia: Altro materiale allegato
Licenza: DRM non definito
Dimensione 4.09 MB
Formato Adobe PDF
4.09 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11563/111980
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact