L’incremento del traffico aereo e le crescenti sollecitazioni trasmesse dai gambi di forza dei moderni aeromobili impegnano sempre più severamente le sovrastrutture aeroportuali. In particolare per quelle flessibili e semirigide è di fondamentale importanza la conoscenza della soglia di snervamento e di quella successiva di rottura del conglomerato bituminoso, al fine di dimensionare correttamente gli spessori degli strati superficiali della pavimentazione, garantendo al contempo standards prestazionali elevati. L’individuazione dei domini di snervamento e di rottura del conglomerato bituminoso consente di pervenire alla definizione del coefficiente di sicurezza e quindi dei livelli tensionali ammissibili per una progettazione razionale delle piste aeroportuali. Tramite l’impiego dell’apparato M.P.T. (Macchina per Prove Triassiali) si è quindi operata un’indagine sperimentale di valutazione della risposta in campo plastico di conglomerati bituminosi per strato di usura, attraverso l’individuazione della soglia di snervamento e quella di rottura nelle più svariate condizioni di sollecitazione ad una prefissata temperatura (T=20°C). In definitiva la presente memoria, a seguito di sperimentazioni eseguite con la M.P.T., fornisce un utile contributo alla definizione dei coefficienti di sicurezza a rottura dei conglomerati bituminosi impiegati nelle pavimentazioni aeroportuali.

Definizione del coefficiente di sicurezza a rottura per il dimensionamento delle pavimentazioni aeroportuali

AGOSTINACCHIO, Michele;DIOMEDI, Maurizio;OLITA, Saverio
1999

Abstract

L’incremento del traffico aereo e le crescenti sollecitazioni trasmesse dai gambi di forza dei moderni aeromobili impegnano sempre più severamente le sovrastrutture aeroportuali. In particolare per quelle flessibili e semirigide è di fondamentale importanza la conoscenza della soglia di snervamento e di quella successiva di rottura del conglomerato bituminoso, al fine di dimensionare correttamente gli spessori degli strati superficiali della pavimentazione, garantendo al contempo standards prestazionali elevati. L’individuazione dei domini di snervamento e di rottura del conglomerato bituminoso consente di pervenire alla definizione del coefficiente di sicurezza e quindi dei livelli tensionali ammissibili per una progettazione razionale delle piste aeroportuali. Tramite l’impiego dell’apparato M.P.T. (Macchina per Prove Triassiali) si è quindi operata un’indagine sperimentale di valutazione della risposta in campo plastico di conglomerati bituminosi per strato di usura, attraverso l’individuazione della soglia di snervamento e quella di rottura nelle più svariate condizioni di sollecitazione ad una prefissata temperatura (T=20°C). In definitiva la presente memoria, a seguito di sperimentazioni eseguite con la M.P.T., fornisce un utile contributo alla definizione dei coefficienti di sicurezza a rottura dei conglomerati bituminosi impiegati nelle pavimentazioni aeroportuali.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11563/17058
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact