Si riportano i risultati preliminari dello studio di una colata che si sviluppa in destra idraulica del fiume Noce, nel Comune di Trecchina (PZ). Fra Luglio e Agosto 2007, la colata ha subito spostamenti in superficie di circa 70 m e ha chiuso l’alveo del fiume Noce. Grazie ai tecnici della Regione Basilicata si è realizzato un canale di deflusso - come soluzione temporanea di controllo - che si tiene sotto continua osservazione al fine di un pronto intervento nel caso di nuova occlusione dell’alveo del fiume, di inondazione della fondovalle Noce e di erosione del rilevato stradale. Per valutare la possibilità di un intervento di stabilizzazione definitivo, è stata stipulata una convenzione tra l’Università e la Regione Basilicata. Ai fini della caratterizzazione geotecnica dell’ammasso in frana, sono stati eseguiti tre fori di sondaggio a carotaggio continuo (fra 20 e 30 m di profondità) e cinque a distruzione di nucleo (profondità comprese tra 20 e 40 m). Dai fori a carotaggio continuo sono stati prelevati numerosi campioni di terra e in tali fori sono stati installati piezometri Casagrande. Nei fori a distruzione di nucleo sono stati inseriti tubi inclinometrici. Nell’arco di 10 mesi, sono stati effettuati 14 cicli di misure piezometriche e inclinometriche. I profili inclinometrici evidenziano bene le fasce di scorrimento, indicano che il movimento franoso è ancora in atto e consentono di valutare le velocità di scorrimento. Le prove geotecniche di laboratorio indicano che l’angolo di attrito residuo del terreno è abbastanza elevato (fi’>20°). Le misure piezometriche e l’analisi teorica della distribuzione delle pressioni interstiziali indicano che le condizioni al contorno idrauliche sono tali da mantenere anche nei periodi asciutti pressioni dell’acqua tali da giustificare i fenomeni di instabilità osservati.

Una colata in Crete Nere a Trecchina: analisi preliminare

DI MAIO, Caterina;VASSALLO, ROBERTO
2009

Abstract

Si riportano i risultati preliminari dello studio di una colata che si sviluppa in destra idraulica del fiume Noce, nel Comune di Trecchina (PZ). Fra Luglio e Agosto 2007, la colata ha subito spostamenti in superficie di circa 70 m e ha chiuso l’alveo del fiume Noce. Grazie ai tecnici della Regione Basilicata si è realizzato un canale di deflusso - come soluzione temporanea di controllo - che si tiene sotto continua osservazione al fine di un pronto intervento nel caso di nuova occlusione dell’alveo del fiume, di inondazione della fondovalle Noce e di erosione del rilevato stradale. Per valutare la possibilità di un intervento di stabilizzazione definitivo, è stata stipulata una convenzione tra l’Università e la Regione Basilicata. Ai fini della caratterizzazione geotecnica dell’ammasso in frana, sono stati eseguiti tre fori di sondaggio a carotaggio continuo (fra 20 e 30 m di profondità) e cinque a distruzione di nucleo (profondità comprese tra 20 e 40 m). Dai fori a carotaggio continuo sono stati prelevati numerosi campioni di terra e in tali fori sono stati installati piezometri Casagrande. Nei fori a distruzione di nucleo sono stati inseriti tubi inclinometrici. Nell’arco di 10 mesi, sono stati effettuati 14 cicli di misure piezometriche e inclinometriche. I profili inclinometrici evidenziano bene le fasce di scorrimento, indicano che il movimento franoso è ancora in atto e consentono di valutare le velocità di scorrimento. Le prove geotecniche di laboratorio indicano che l’angolo di attrito residuo del terreno è abbastanza elevato (fi’>20°). Le misure piezometriche e l’analisi teorica della distribuzione delle pressioni interstiziali indicano che le condizioni al contorno idrauliche sono tali da mantenere anche nei periodi asciutti pressioni dell’acqua tali da giustificare i fenomeni di instabilità osservati.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11563/16274
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact