Risk Analysis è lo strumento a supporto delle decisioni della funzione Risk Management di Telecom Italia, e consiste in una metodologia per l’identificazione, la valutazione ed il controllo dei rischi che gravano sul patrimonio (danni diretti) e sulle attività (danni indiretti) dell’azienda. Tramite Risk Analysis viene effettuata la valorizzazione del patrimonio aziendale e monitorata l’esposizione al rischio delle sedi per effetto di incendi, allagamenti, terremoti e alluvioni, mediante modelli di valutazione appositamente sviluppati. Per la stima degli immobili, è stato sviluppato un modello che determina dinamicamente il valore di ogni edificio, nella particolare accezione di costo di ricostruzione. Per il rischio sismico, è stato sviluppato un modello di valutazione della vulnerabilità, coerentemente con quanto indicato nell’OPCM 3274/2003, basato sulle caratteristiche tipologiche e strutturali dei singoli fabbricati. Per il rischio idraulico è stato necessario predisporre una classificazione dell’esposizione sull’intero territorio nazionale, che è stata ottenuta integrando gli studi delle Autorità di Bacino con i risultati di una metodologia speditiva basata sulle caratteristiche geomorfologiche del territorio.

Risk Analysis: Sistema di valutazione del rischio riconducibile alle sedi del Gruppo Telecom Italia,

FIORENTINO, Mauro;SOLE, Aurelia;MANFREDA, Salvatore;
2006

Abstract

Risk Analysis è lo strumento a supporto delle decisioni della funzione Risk Management di Telecom Italia, e consiste in una metodologia per l’identificazione, la valutazione ed il controllo dei rischi che gravano sul patrimonio (danni diretti) e sulle attività (danni indiretti) dell’azienda. Tramite Risk Analysis viene effettuata la valorizzazione del patrimonio aziendale e monitorata l’esposizione al rischio delle sedi per effetto di incendi, allagamenti, terremoti e alluvioni, mediante modelli di valutazione appositamente sviluppati. Per la stima degli immobili, è stato sviluppato un modello che determina dinamicamente il valore di ogni edificio, nella particolare accezione di costo di ricostruzione. Per il rischio sismico, è stato sviluppato un modello di valutazione della vulnerabilità, coerentemente con quanto indicato nell’OPCM 3274/2003, basato sulle caratteristiche tipologiche e strutturali dei singoli fabbricati. Per il rischio idraulico è stato necessario predisporre una classificazione dell’esposizione sull’intero territorio nazionale, che è stata ottenuta integrando gli studi delle Autorità di Bacino con i risultati di una metodologia speditiva basata sulle caratteristiche geomorfologiche del territorio.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11563/16132
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact