Nell’ambito di un progetto di ricerca finalizzato alla mitigazione dei rischi naturali per i collegamenti viari, e di convenzioni con Rete Ferrovia ria Italiana, si sta approfondendo l’analisi di un grande sistema franoso che si sviluppa in formazioni strutturalmente complesse del Miocene in destra idraulica del fiume Basento. Il sistema franoso interessa la S.S. Basentana e, in misura maggiore, la li nea ferroviaria Potenza Metaponto; pertanto, a partire dagli anni ’90, a valle e a monte della linea ferroviaria sono stati realizzati sistemi di pozzi drenanti. L’analisi dei dati inclinometri e dei dati DInSAR disponibili per l’area suggerisce che i sist emi drenanti abbiano ridotto le velocità del sistema franoso in prossimità della linea ferroviaria. In particolare, prima della realizzazione del sistema drenante nel 2016 2017, a valle della linea le velocità medie annue massime stimate erano di circa 1 c m/anno, successivamente si sono ridotte di circa la metà. A monte della linea, dove le velocità negli ultimi decenni sono state maggiori, alcuni nuovi pozzi si muovono attualmente con velocità medie di circa 1÷2 cm/anno, altri sono fermi. Nell’insieme, le velocità rilevate nel sistema franoso sono molto disuniformi, coerentemente con la complessità e l’eterogeneità dei terreni in frana. Alcuni fori di sondaggio hanno evidenziato la presenza di terreni a granulometria prevalentemente sabbiosa, altri prevale ntemente argillosa. Coerentemente, le prove di permeabilità eseguite nei piezometri Casagrande installati a varie profondità nel corpo di frana mostrano che la permeabilità varia fra 10 5 m/s e 10 9 m/s. I risultati preliminari del calcolo con il codice al le differenze finite MODFLOW 3D mostrano l’efficacia del sistema di drenaggio, con riduzioni di pressioni interstiziali prossime a quelle registrate sperimentalmente

Spostamenti e pressioni interstiziali di una grande frana in formazioni strutturalmente complesse: effetti di un sistema di pozzi drenanti

Roberto Vassallo;Jacopo De Rosa;Caterina Di Maio;
2022

Abstract

Nell’ambito di un progetto di ricerca finalizzato alla mitigazione dei rischi naturali per i collegamenti viari, e di convenzioni con Rete Ferrovia ria Italiana, si sta approfondendo l’analisi di un grande sistema franoso che si sviluppa in formazioni strutturalmente complesse del Miocene in destra idraulica del fiume Basento. Il sistema franoso interessa la S.S. Basentana e, in misura maggiore, la li nea ferroviaria Potenza Metaponto; pertanto, a partire dagli anni ’90, a valle e a monte della linea ferroviaria sono stati realizzati sistemi di pozzi drenanti. L’analisi dei dati inclinometri e dei dati DInSAR disponibili per l’area suggerisce che i sist emi drenanti abbiano ridotto le velocità del sistema franoso in prossimità della linea ferroviaria. In particolare, prima della realizzazione del sistema drenante nel 2016 2017, a valle della linea le velocità medie annue massime stimate erano di circa 1 c m/anno, successivamente si sono ridotte di circa la metà. A monte della linea, dove le velocità negli ultimi decenni sono state maggiori, alcuni nuovi pozzi si muovono attualmente con velocità medie di circa 1÷2 cm/anno, altri sono fermi. Nell’insieme, le velocità rilevate nel sistema franoso sono molto disuniformi, coerentemente con la complessità e l’eterogeneità dei terreni in frana. Alcuni fori di sondaggio hanno evidenziato la presenza di terreni a granulometria prevalentemente sabbiosa, altri prevale ntemente argillosa. Coerentemente, le prove di permeabilità eseguite nei piezometri Casagrande installati a varie profondità nel corpo di frana mostrano che la permeabilità varia fra 10 5 m/s e 10 9 m/s. I risultati preliminari del calcolo con il codice al le differenze finite MODFLOW 3D mostrano l’efficacia del sistema di drenaggio, con riduzioni di pressioni interstiziali prossime a quelle registrate sperimentalmente
9788897517108
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11563/159490
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact