Il costo standard riveste grande importanza nel settore del trasporto pubblico locale (TPL) per la regolazione dei rapporti finanziari, sia fra Stato centrale e regioni, sia fra ente appaltante e impresa appaltatrice dei servizi. Il DM 157/2018 ha stabilito le metodologie da utilizzare e in particolare ha definito una formula che permette di ricavare il costo standard di un servizio di TPL su autolinea in funzione della velocità commerciale, della percorrenza complessivamente prodotta e dell’ammodernamento del materiale rotabile. Purtroppo detta formula non tiene in alcun conto il programma di esercizio (PdE) realizzato e di conseguenza trascura gli importanti effetti di quest’ultimo sull’utilizzazione dei conducenti e dei veicoli, parametri che hanno un peso rilevante sul costo chilometrico del servizio. Peraltro la stessa formula descrive un andamento difficilmente giustificabile del costo unitario al variare della percorrenza prodotta. Nella presente memoria, dopo aver motivato la necessità di tener conto, nella determinazione del costo standard, delle specificità dell’offerta realizzata, si presentano due metodologie recentemente messe a punto dello scrivente per superare il principale limite del DM in questione.

Indicazioni per l’aggiornamento del D.M. sui costi standard per il trasporto pubblico locale

Petruccelli Umberto
2021

Abstract

Il costo standard riveste grande importanza nel settore del trasporto pubblico locale (TPL) per la regolazione dei rapporti finanziari, sia fra Stato centrale e regioni, sia fra ente appaltante e impresa appaltatrice dei servizi. Il DM 157/2018 ha stabilito le metodologie da utilizzare e in particolare ha definito una formula che permette di ricavare il costo standard di un servizio di TPL su autolinea in funzione della velocità commerciale, della percorrenza complessivamente prodotta e dell’ammodernamento del materiale rotabile. Purtroppo detta formula non tiene in alcun conto il programma di esercizio (PdE) realizzato e di conseguenza trascura gli importanti effetti di quest’ultimo sull’utilizzazione dei conducenti e dei veicoli, parametri che hanno un peso rilevante sul costo chilometrico del servizio. Peraltro la stessa formula descrive un andamento difficilmente giustificabile del costo unitario al variare della percorrenza prodotta. Nella presente memoria, dopo aver motivato la necessità di tener conto, nella determinazione del costo standard, delle specificità dell’offerta realizzata, si presentano due metodologie recentemente messe a punto dello scrivente per superare il principale limite del DM in questione.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Relazione Petruccelli.pdf

accesso aperto

Descrizione: Indicazioni per l’aggiornamento del D.M. sui costi standard per il trasporto pubblico locale
Tipologia: Pdf editoriale
Licenza: Dominio pubblico
Dimensione 1.13 MB
Formato Adobe PDF
1.13 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11563/156046
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact