Il territorio di Anzi (PZ), piccolo centro della Lucania interna, conobbe nell’Antichità (VIII sec. a.C. – VI sec. d.C.) importanti vicende insediative che videro il succedersi di popoli diversi (Enotri, Lucani, Romani), costantemente attratti dalle sue risorse naturali e dalla sua rilevante posizione strategica. Tra la fine del XVIII e gli inizi del XIX secolo, numerose testimonianze di questo passato millenario e il peculiare interesse, che si era andato sviluppando in paese, determinarono una intensa stagione di attività archeologiche che fece di Anzi uno dei siti più celebri del Regno di Napoli. Dopo oltre un secolo e mezzo di immeritato oblio, interrotto solo da alcune indagini condotte dalla Soprintendenza Archeologica della Basilicata (anni ’80 del ’900 e 2001), la straordinaria ricchezza archeologica del comprensorio anzese è stata di nuovo messa in evidenza, a partire dal 2014, dalle ricerche condotte dalla cattedra di Archeologia Classica dell’Università degli Studi della Basilicata – Dipartimento di Scienze Umane. Il volume raccoglie in modo organico i principali risultati di tali studi che, in ossequio ad un approccio “globale” e multidisciplinare, hanno messo insieme fonti bibliografiche e archivistiche ottocentesche, nuove evidenze epigrafiche, lo studio di materiali inediti conservati nei magazzini di diversi Musei italiani e stranieri, tecniche di remote sensing per la lettura del territorio, dati provenienti da ricognizioni di superficie e documentazione di scavi stratigrafici, con il dichiarato intento di riscostruire un quadro storico-archeologico più completo possibile. In tale prospettiva sono stati coinvolti nell’edizione dell’opera, tanto gli studenti che in questi anni hanno preso parte alle ricerche sul campo, quanto docenti universitari, funzionari di Soprintendenza e diversi studiosi, che, a vario titolo, si sono occupati di questa importantissima, sebbene ancora poco conosciuta, realtà archeologica della Basilicata.

RITORNO AD ANXIA. Ricerche archeologiche in un territorio della Lucania interna

Fabio Donnici
2021

Abstract

Il territorio di Anzi (PZ), piccolo centro della Lucania interna, conobbe nell’Antichità (VIII sec. a.C. – VI sec. d.C.) importanti vicende insediative che videro il succedersi di popoli diversi (Enotri, Lucani, Romani), costantemente attratti dalle sue risorse naturali e dalla sua rilevante posizione strategica. Tra la fine del XVIII e gli inizi del XIX secolo, numerose testimonianze di questo passato millenario e il peculiare interesse, che si era andato sviluppando in paese, determinarono una intensa stagione di attività archeologiche che fece di Anzi uno dei siti più celebri del Regno di Napoli. Dopo oltre un secolo e mezzo di immeritato oblio, interrotto solo da alcune indagini condotte dalla Soprintendenza Archeologica della Basilicata (anni ’80 del ’900 e 2001), la straordinaria ricchezza archeologica del comprensorio anzese è stata di nuovo messa in evidenza, a partire dal 2014, dalle ricerche condotte dalla cattedra di Archeologia Classica dell’Università degli Studi della Basilicata – Dipartimento di Scienze Umane. Il volume raccoglie in modo organico i principali risultati di tali studi che, in ossequio ad un approccio “globale” e multidisciplinare, hanno messo insieme fonti bibliografiche e archivistiche ottocentesche, nuove evidenze epigrafiche, lo studio di materiali inediti conservati nei magazzini di diversi Musei italiani e stranieri, tecniche di remote sensing per la lettura del territorio, dati provenienti da ricognizioni di superficie e documentazione di scavi stratigrafici, con il dichiarato intento di riscostruire un quadro storico-archeologico più completo possibile. In tale prospettiva sono stati coinvolti nell’edizione dell’opera, tanto gli studenti che in questi anni hanno preso parte alle ricerche sul campo, quanto docenti universitari, funzionari di Soprintendenza e diversi studiosi, che, a vario titolo, si sono occupati di questa importantissima, sebbene ancora poco conosciuta, realtà archeologica della Basilicata.
9788898943517
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
M.C. Monaco, F. Donnici, Ritorno ad Anxia.pdf

non disponibili

Descrizione: Volume intero
Tipologia: Pdf editoriale
Licenza: DRM non definito
Dimensione 33.07 MB
Formato Adobe PDF
33.07 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
M.C. Monaco, F. Donnici, Ritorno ad Anxia.pdf

non disponibili

Descrizione: Volume intero
Tipologia: Pdf editoriale
Licenza: DRM non definito
Dimensione 33.07 MB
Formato Adobe PDF
33.07 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11563/150723
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact