Nel lavoro dei due pensatori, de Martino e Warburg, i cui itinerari di ricerca e di vita si sono realizzati in momenti di grande cambiamento della storia globale, ci sono alcuni tratti paralleli: la libertà di entrambi nell’attingere a molti saperi disciplinari, facendoli interferire;la domanda esistenziale profonda che spinge entrambi a sondare i confini degli ambiti delle discipline in cui si muovono, tanto da essere stati poi visti come fondatori o precursori di nuovi specialismi (l’iconologia per Warburg e l’antropologia visuale per de Martino), e che portano entrambi a indagare la crisi, la malattia e la guarigione, l’esperienza della metamorfosi, lo spazio tra apollineo e Dionisiaco; la sensibilità comune a entrambi a sentire la storia come un cortocircuito tra passato e presente, cercando le interferenze tra momenti diversi della vita dell’umanità, delle società, degli individui. L’atlante é termine e strumento che utilizzano sia de Martino che Warburg, e ne realizzano entrambi uno, sia come strumento di ricerca che di comunicazione. Viene sviluppato un confronto per sondare possibili vicinanze e distanze tra l’atlante di Warburg e quello di de Martino, accostando gli stessi sotto alcuni punti di comparazione.

Warburg e de Martino e l’idea di Atlante della memoria iconica della civiltà occidentale: appunti per una ricerca

Angela Colonna
2020

Abstract

Nel lavoro dei due pensatori, de Martino e Warburg, i cui itinerari di ricerca e di vita si sono realizzati in momenti di grande cambiamento della storia globale, ci sono alcuni tratti paralleli: la libertà di entrambi nell’attingere a molti saperi disciplinari, facendoli interferire;la domanda esistenziale profonda che spinge entrambi a sondare i confini degli ambiti delle discipline in cui si muovono, tanto da essere stati poi visti come fondatori o precursori di nuovi specialismi (l’iconologia per Warburg e l’antropologia visuale per de Martino), e che portano entrambi a indagare la crisi, la malattia e la guarigione, l’esperienza della metamorfosi, lo spazio tra apollineo e Dionisiaco; la sensibilità comune a entrambi a sentire la storia come un cortocircuito tra passato e presente, cercando le interferenze tra momenti diversi della vita dell’umanità, delle società, degli individui. L’atlante é termine e strumento che utilizzano sia de Martino che Warburg, e ne realizzano entrambi uno, sia come strumento di ricerca che di comunicazione. Viene sviluppato un confronto per sondare possibili vicinanze e distanze tra l’atlante di Warburg e quello di de Martino, accostando gli stessi sotto alcuni punti di comparazione.
978-88-6194-462-6
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Colonna in-De Martino-Imbriani-Estratto.pdf

accesso aperto

Tipologia: Pdf editoriale
Licenza: DRM non definito
Dimensione 267.4 kB
Formato Adobe PDF
267.4 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11563/146212
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact